Dopo il ricco bottino di premi conquistato da Distilleria Nardini alla prestigiosa IWSC – International Wine & Spirit Competition 2021, dove spicca la Gold Medal Outstanding che si è aggiudicata la Grappa Extrafina della Selezione Bortolo Nardini nella categoria Spirits – l’unica ad avere conquistato una medaglia d’oro con una Grappa Bianca – la storica maison veneta si aggiudica il più alto riconoscimento attribuito nella competizione conquistando il titolo di “Winner of the First Grappa Trophy”.
La più antica Distilleria d’Italia si è distinta nettamente dagli altri prodotti della stessa categoria vincendo su tutti il lusinghiero e ambito titolo di “the best of the best”, a conferma degli oltre due secoli di tradizione nell’arte distillatoria e della continua ricerca della perfezione qualitativa che solo Nardini può vantare.
Per decretare il “the best of the best”, i giudici dell’IWSC hanno degustato per la seconda volta i prodotti della stessa categoria, premiati con le medaglie d’oro durante la competizione, che hanno dovuto contendersi l’ambitissimo trofeo finale. Sono stati quindi sottoposti al giudizio della giuria soltanto i prodotti migliori che hanno poi letteralmente entusiasmato i giudici.
Con il suo gusto morbido ed elegante, la Grappa Extrafina Selezione Bortolo Nardini, frutto di un progetto ventennale che stabilisce una innovativa soglia di qualità per il distillato nazionale con la scelta delle grappe più morbide e profumate, ottenute da vinacce freschissime ed esclusivamente diraspate, ha convinto all’unanimità la commissione, composta da personalità di spicco come David T Smith, Ian Burrell, Marie Cheong-Thong, Joel Harrison e Colin Hampden-White, decretandola quindi la migliore tra quelle in competizione e assegnando per la prima volta il “Grappa Trophy”.
I trofei IWSC vengono assegnati alle più rinomate aziende che operano in una vasta gamma di categorie che spaziano dai vini, agli spirits, ai liquori, al design e al packaging. I titoli conferiti premiano quindi l’impegno delle aziende e rappresentano un riconoscimento per prodotti assolutamente perfetti. L’International Wine & Spirit Competition, che si svolge da oltre cinquant’anni, è basata non solo sul giudizio organolettico della bevanda, ma anche sulle analisi chimiche alle quali deve sottoporsi il prodotto. Ogni anno partecipano etichette provenienti da quasi 90 paesi e i suoi premi sono considerati tra i riconoscimenti più importanti dell’industria del beverage.
Con questo importante riconoscimento Nardini conferma nuovamente il prestigio e l’eccellenza di un prodotto di successo con oltre due secoli di tradizione e innovazione nell’arte distillatoria.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome